L’ANFeA e la cultura del Fisico professionista

Il Fisico quando prova ad entrare nel mondo del lavoro non accademico fronteggia almeno due grosse difficoltà. La prima, oggi più che mai, è trovare il posto di lavoro o il settore in cui inserirsi, a seconda che l’impiego sia dipendente o autonomo. La seconda è venire inquadrato lavorativamente in quanto Fisico. Le più semplici classificazioni che vengono fatte prevedono il ruolo di operatore in laboratorio (esecuzione di misure e loro analisi) se Fisico di formazione sperimentale o sviluppatore/esecutore di modelli fisici se di formazione più teorica.

Tuttavia tale visione del Fisico in quanto lavoratore professionista è limitante. Questo è stato in particolar modo dimostrato al Primo Congresso Nazionale ANFeA (Associazione Nazionale Fisica e Applicazioni), tenutosi a Roma gli scorsi 1-2 dicembre alla presenza del  Presidente prof. Giancarlo Gialanella e del Segretario prof. Antonio D’Onofrio. Infatti nella giornata del 2 dicembre alcuni Fisici hanno partecipato come oratori per illustrare come svolgessero la propria attività, bilanciando gli aspetti scientifici e professionali. Il congresso è stato ricco di contenuti ed i ritmi  sono stati serrati, ma a fine serata oltre alla stanchezza c’era in tutti un senso di soddisfazione.

Ne è venuto fuori un quadro in cui oltre alle figure più scontate presentate nel paragrafo iniziale, in questi anni sono emerse altre figure professionali proprie del Fisico. Si va dal Fisico professionista in quanto manager nel settore delle energie rinnovabili, al Fisico operante nel settore della prevenzione dell’inquinamento sia esso luminoso o derivante dallo smaltimento improprio dei rifiuti. Dal Fisico coinvolto nel far da tramite nel trasferimento tecnologico, ai Fisici operanti nel settore della strumentazione sanitaria. Ed in quanto alla figura più classica del Fisico sviluppatore/esecutore di modelli fisici, i settori operativi presentati sono stati ambiente e telecomunicazioni, condizionamento nei Data Centre e ricerca petrolifera. Per i dettagli su chi ha presentato cosa rimando ai canali ufficiali, e quindi al sito ufficiale dell’ANFeA, su cui tra alcuni giorni saranno pubblicati gli esiti del congresso oltre che le presentazioni.

Uno degli scopi dell’ANFeA è senz’altro la costituzione dell’Associazione professionale dei Fisici, in attesa che venga approvata la  proposta di legge “Disposizioni in materia di professioni non organizzate in ordini o collegi”, che è attualmente all’esame della Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera dei Deputati. Ma l’ANFeA ha anche un obiettivo più fondamentale ed importante: esso è la propaganda e diffusione della cultura del Fisico professionista, non solo all’esterno dell’ambito dei Fisici, ma anche tra i Fisici stessi, che probabilmente non hanno ancora sufficiente consapevolezza della propria professionalità.

Una problematica ricorrente è la difficoltà della legislazione corrente a riconoscere, in alcuni casi, il ruolo di certificatore ai Fisici. Un caso è rappresentato dalla certificazione energetica degli edifici, il cui certificatore è una figura riconosciuta dalla legislazione nazionale e che è stata localmente ratificata solo in alcune regioni. Ebbene, in pochissime regioni, una delle quali il Piemonte, è stata riconosciuta ai Fisici la possibilità di essere certificatori energetici degli edifici. In Lombardia ad esempio finanche i chimici possono essere certificatori, ma i Fisici no. L’origine di questa disparità deve essere trovata non solo nella assenza di un albo dei Fisici, ma soprattutto nella mancanza di una cultura sulla professionalità dei Fisici.

Per questi motivi l’associazione ANFeA può essere uno strumento per affermare il diritto dei Fisici al riconoscimento della propria professionalità, il più delle volte complementare alle professionalità già esistenti, per andare oltre la flessibilità e le capacità accreditate unanimemente ai Fisici e collocare essi anche in ambiti professionali più specifici, riconosciuti da legislazione e mercato.

L’invito a tutti i Fisici è di aderire ad ANFeA per realizzare questo.

Advertisements

About Francesco Buonocore

Francesco Buonocore is an Italian solid state theoretical physicist, staff scientist of the Italian government agency ENEA. Francesco likes Physics, thinking about Physics and how Physics and life are related.
This entry was posted in ANFeA, Blog Italiano and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s